Perché è fondamentale costruirsi un buon archivio? Alcune tecniche

 

Solitamente lo studente che si trova a dover preparare un test d’ammissione o un esame universitario è costretto a studiare molti materiali quali:

  • libri;
  • appunti presi ai corsi o dispense;
  • eventuali testi o articoli per approfondire argomenti complessi o che risultano poco chiari;
  • filmati che può reperire su piattaforme specializzate o in internet.

Come abbiamo detto più volte nel libro, per affrontare con possibilità di successo reale un test per l’accesso ad un corso di laurea universitario è bene iniziare a prepararsi con molto anticipo e, perciò, con il passare del tempo sarà inevitabile accumulare molto materiale.

Perciò è fondamentale crearsi un archivio, anche se questo è un passo spesso sottovalutato dagli studenti – e dai professionisti in genere – che lo considerano una perdita di tempo rispetto al  dedicare qualche ora in più allo studio o al lavoro.

L’esperienza insegna che non è certamente così, un buon archivio consente di reperire il materiale più velocemente, specialmente nella fase cruciale del ripasso delle informazioni, e di acquisire ordine e chiarezza mentale che sono benefici per l’apprendimento. In una stanza disordinata e con i fogli accatastati “alla rinfusa” sulla scrivania, il cervello apprenderà in modo più lento e difficoltoso, senza contare la perdita di tempo necessario a ritrovare quello specifico appunto o quella mappa.

Vediamo ora alcuni suggerimenti e alcune tecniche di base per costruire un buon archivio.

Continue reading

Gli elementi importanti per una buona comunicazione

 

 

Si presenta una mind map sugli elementi da considerare per ottenere una buona comunicazione.

Spesso gli studenti universitari sottovalutano questo aspetto che, invece, può incidere anche significativamente sulla resa di un esame orale: si ricordi, al proposito, che in alcune università private dopo il test d’ammissione scritto è presente il colloquio orale. Naturalmente, poi, sono diverse le prove orali che uno studente si troverà ad affrontare durante la carriera universitaria. Così, anche  nel mondo del lavoro, è fondamentale sviluppare la capacità di comunicazione.

Continue reading

Giovani e professioni del futuro

 

PREMESSA

Recentemente, a motivo dei primi dati positivi sulla ripresa dell’economia del nostro Paese dopo i lunghi anni della profonda crisi, si sono moltiplicati gli appelli affinché gli studenti affrontino gli studi tecnici per essere ammessi immediatamente nel mondo del lavoro. La scelta di fermarsi al diploma tecnico rischia però di non essere una scelta oculata, né per i giovani né per gli stessi imprenditori. Questi ultimi infatti dovrebbero chiedersi se intendono sedimentare un modello che è destinato a divenire obsoleto in breve tempo data la velocità dei mutamenti che caratterizza il nostro tempo, o se al contrario intendono emanciparsi, tramite la tecnologia, con i mercati emergenti e investire su manodopera sempre più qualificata, e dunque formata a un livello universitario che si nutre di ricerca, come peraltro fanno le più avanzate aziende europee ed internazionali.

Puntare sulla sola formazione tecnica acquisita con diploma superiore è dunque riduttivo, bisognerebbe al contrario puntare alla creazione di un sistema universitario che oltre alle competenze di settore offra un serio ed articolato percorso professionalizzante.

IL FORUM DI DAVOS

Nel prossimo futuro, come si è ampiamente sottolineato nel recente Forum di Davos, dove si sono riuniti i grandi della Terra, l’elemento che farà la differenza e che consentirà alle aziende di stare sul mercato sarà la capacità di creare nuovi oggetti, tecnologie sempre più avanzate, di produrre idee innovative.

Continue reading

Come vincere la tensione e l’ansia

 

 

Si presenta una mind map sugli elementi utili per padroneggiare la tensione e l’ansia. Sovente gli studenti lamentano un calo della prestazione a causa di tensioni emotive, specialmente in una prova, come i test d’ingresso, nella quale il tempo è un fattore determinante, per cui è molto importante (a volte determinante) controllare il proprio stato emotivo.

Alcuni accorgimenti possono rivelarsi davvero utili per conquistare una sensazione di tranquillità durante la prova. Come si può vedere nella mind map è opportuno mettere in atto una strategia che inizi già prima del test vero e proprio.

Si ricorda che altri suggerimenti utili sono presenti all’interno del volume.

Disclaimer: il presente contributo ha un solo fine divulgativo e non sostituisce il parere di un esperto del settore.

Qui la mappa mentale in PDF.

Quadro di sintesi: come agire i giorni prima della prova

 

Sovente i giorni prima della prova si caratterizzano per un particolare stato di ansia, dovuto all’approssimarsi dell’evento e, quindi, è bene cercare di stare tranquilli e adottare un piano costruttivo.

In specie, dando per scontato che lo studio sia già stato effettuato, si dovrebbero rivedere le mappe mentali, magari concentrandosi sugli argomenti su cui si è più incerti.

È fondamentale impegnarsi sul ripasso e sul rivedere le nozioni già apprese piuttosto che acquisire  nozioni nuove: se non si ha il tempo di sedimentarle a sufficienza, si rischia solamente di generale confusione mentale piuttosto che godere di un reale arricchimento gnoseologico.  In questa fase il confronto con colleghi fidati che stanno anch’e essi preparando il test può essere utile per sciogliere nodi o incertezze.

Continue reading

GDPR: cosa fare?

 

Sotto, l’audio che spiega in modo molto sintetico la mappa mentale ed indica i passi che un’azienda deve effettuare per adeguarsi efficacemente al nuovo Regolamento Europeo 2016/679 in tema di privacy.

 

Per approfondire si veda il contributo nella pagina dedicata alla Privacy

CERTIFICAZIONE ISO MEDICALE 13485

iso medicale

 

Cos’è l’ISO medicale

L’ISO medicale 13485 è la soluzione per garantire la conformità dei dispositivi medici alle normative e soddisfare le aspettative dei clienti e nel contempo svolge la funzione di rafforzare gli standard di qualità.

ISO 13485 procedure obbligatorie

Pubblicata nel 2003, la ISO 13485 è una norma indipendente, basata sulla ISO 9001, riconosciuta a livello internazionale. Essa include requisiti specifici dei dispositivi medici, come l’analisi dei rischi, la rintracciabilità, la sterilizzazione, la sperimentazione  e monitoraggio a lungo termine.

La normativa, che è stata aggiornata nel 2016, apporta significativi cambiamenti in termini di standard da rispettare.

Continue reading

Perché un buon codice etico aggiunge valore all’azienda?

Nel presente contributo si cercherà di rispondere in modo semplice e sintetico alle domande che sovente ci vengono poste sul tema Codice Etico aziendale.

Perché un buon codice etico?

Il Codice Etico aziendale è molto importante per l’attività delle aziende in quanto svolge il compito di prevenire la commissione di determinati reati dei quali anche l’azienda o la società possono essere chiamati a rispondere, contestualmente alla persona fisica autore del reato.

Aggiunge valore all’azienda?

La stesura di un codice etico basato su contenuti significativi e condivisi diviene l’elemento chiave per lo sviluppo della qualità aziendale e traina la competitività poiché influisce positivamente sia sul singolo che sui comportamenti collettivi.
Esso costituisce inoltre il primo passo per giungere alla stesura del modello di organizzazione e gestione ai sensi del D.lgs. 231/2001. Qui è possibile reperire un contributo dedicato.

Continue reading