Le qualità di una risorsa umana “di valore”

La mappa mentale illustra alcune delle qualità che dovrebbe possedere una risorsa umana “di valore” affinché l’azienda ne possa trarre molti benefici.

Naturalmente, il curriculum e le competenze sono sottintese e perciò non sono state considerate.

 

La mind map è disponibile anche in PDF.

Il temporary manager: le sue funzioni e perché è utile

 

 

Chi è il temporary manager?

Viene così definito un manager che ha sviluppato una esperienza e un’attitudine particolari che indicano il superamento della tradizionale concezione di dirigente. Mostra infatti la capacità e la flessibilità per mettere in discussione se stesso e il proprio lavoro e di praticare una rivoluzione e una innovazione totale nell’impresa, per la sua abilità a vendere know how.

Il temporary manager sa approfondire, con la competenza che possiede, i problemi oggetto dell’intervento e, con rapidità di decisione e autorevolezza, saprà coinvolgere la struttura operativa puntando su nuovi obbiettivi. La sua forte personalità gli permetterà di incentivare il lavoro di gruppo e di far decollare la motivazione individuale degli stretti collaboratori creando forte consapevolezza sulla mission del cambiamento in atto.

Più nel dettaglio, una figura così particolare, piuttosto nuova nel panorama lavorativo del nostro Paese, può essere assai utile alle aziende , tradizionalmente di stampo familiare e artigianali che, pur offrendo prodotti e servizi di elevata qualità, non possiedono gli strumenti per vincere le sfide di un mercato in continua evoluzione e con regole e meccanismi del tutto nuovi o per aziende in crisi o per aziende che rischiano l’espulsione dal mercato per l’incapacità di promuovere il proprio brand.

Leggi tutto

ISO 37001 ed il sistema di gestione anticorruzione

 

In Italia, come riportano spesso gli organi di stampa, il fenomeno corruttivo è piuttosto allarmante: sia sufficiente pensare che l’Italia è tra le realtà peggiori in Europa. Perciò diventa fondamentale incrementare l’adozione di sistemi che minimizzino il rischio di corruzione, facendo così elevare il prestigio dell’organizzazione e aumentare la pletora di clienti ed investitori.

 

I NUMEROSI VANTAGGI CHE SPINGONO UN’ORGANIZZAZIONE AD ADOTTARE UN SISTEMA ANTICORRUZIONE

La norma UNI ISO 37001 – Anti-Bribery Management Systems, ha l’obbiettivo di evitare i fenomeni corruttivi.

Detto standard, di recente pubblicazione, offre diversi vantaggi all’organizzazione che decide di adottare un sistema di gestione anticorruzione quali:

  • prevenire episodi corruttivi e, comunque, riuscire ad individuarli
  • permettere all’organizzazione di conformarsi più efficacemente alla legislazione anti-corruzione
  • applicare uno standard delineato da norme sovranazionali e perciò dotato di una particolare autorevolezza;
  • aumentare la credibilità dell’azienda poiché all’esterno i clienti, i fornitori e le parti tutte percepiranno come altamente positivo che la stessa si sia dotata di un sistema atto a prevenire reati;
  • costituire un importante supporto alle organizzazioni che devono adempiere agli obblighi legislativi previsti in materia di anticorruzione;
  • la norma ISO non si limita a richiedere il rispetto degli obblighi normativi ma richiede un quid pluris e perciò l’organizzazione eleva i propri standard al di sopra del minimo necessario;
  • favorire l’ottenimento del rating di legalità: si legga il relativo contributo;
  • nel caso in cui all’interno dell’organizzazione alcuni componenti ponessero in essere tentativi o reati corruttivi è necessario che l’organizzazione sappia marcatamente reagire in breve termine e con fermezza.

È estremamente importante chiarire la filosofia della norma  UNI ISO 37001 che non si limita alla sola prevenzione dei fenomeni corruttivi ma vuole creare un facere virtuoso costituito da prassi aziendali che rechino vantaggi concreti all’organizzazione.

Leggi tutto

Cosa è il mog e come scegliere il consulente giusto?

 

La responsabilità delle persone giuridiche (d.lgs. n. 231/2001) sta diventando un tema sempre più sentito dalle società, in quanto a seguito della commissione di un reato da parte di un soggetto operante nella società (apicale o subordinato) possono scaturire conseguenze molto gravose anche per la società stessa e non solo per la persona fisica.

Si pensi per la persona giuridica:

  • alla sanzione di tipo pecuniario (sempre prevista);
  • alle sanzioni interdittive;
  • alla confisca;
  • alla pubblicazione della sentenza.

 

I MOG

I modelli di organizzazione, gestione e controllo rispondono, in primis, ad una funzione di tipo preventivo: mediante l’adozione dei modelli l’ente collettivo previene la realizzazione di reati nell’ambito della sua attività d’impresa. I modelli organizzativi si compongono di regole cautelari finalizzate alla prevenzione del rischio-reato.

Essi, inoltre, comportano rilevanti vantaggi per l’ente, permettendo allo stesso di andare esente da responsabilità se adottati prima della commissione del reato o di ottenere una mitigazione della pena se adottati successivamente.

Leggi tutto

Resilienza per il business e per la mente: le ragioni di una scelta

Coloro che sono più intelligenti, secondo il Club mensa che misura il quoziente intellettivo e raccoglie chi al mondo ha espresso i punteggi più alti, al di là della cultura, del grado di istruzione, dell’appartenenza geografica e dell’età, possiede abilità e attitudini comuni. Queste sono, in sintesi, la capacità di risolvere i problemi con strategie diverse e una assai sviluppata intelligenza verbale e logico matematica.

Per avere una mente attiva e produttiva insieme è pertanto importante sviluppare le doti di intelligenza e in particolare sviluppare la flessibilità, che aiuta a vedere le cose da più punti di vista, la fluidità che aiuta ad essere produttivi ed ideativi e l’originalità che permette are collegamenti insoliti fra le informazioni possedute.

Ma queste qualità sono importanti anche nel mondo del business? La fluidità, la resilienza, la creatività aiutano nel mondo del lavoro?

Leggi tutto

Come gestire l’emotività e la tensione

Per i lettori del libro “Professione: Studente 30 e Lode” diamo la possibilità di scaricare una traccia audio preparata da Matteo Salvo per imparare a gestire l’emotività durante l’esame.
La voce accompagna lo studente in un percorso per rilassare mente e corpo e arrivare ad uno stato di maggior sicurezza personale.
Una volta acquisito il metodo non sarà più necessario ascoltarlo ma basterà semplicemente visualizzare tutti i punti per mantenere la concentrazione. È importante evitare di ascoltarlo mentre si è alla guida.