LE QUALITA’ DA SVILUPPARE NEL MANAGEMENT IN AZENDA

Risultati immagini per coach risorse umane

Il  sistema aziendale italiano sta progressivamente  sviluppando la funzione di consulente orientato allo sviluppo e alla crescita delle risorse umane, già a lungo presente nel sistema produttivo di altri Paesi, specie di quelli anglosassoni.

Ma di cosa si tratta, nello specifico?

PRODUTTIVITÀ‘ E MOTIVAZIONE

Condotto da una sorta di professionista – allenatore, tale modalità vuole offrire un valore aggiunto, fondamentale per dare slancio al lavoro e alla produttività: la motivazione in ogni ordine e grado della struttura aziendale. Naturalmente le hard skill e cioè le competenze tecniche strettamente professionali restano alla base del rapporto contrattuale e sono imprescindibili come lo è un curriculum ricco e adeguato al posto da ricoprire, ma nel mondo attuale risultano altrettanto importanti altre qualità, più legate alla soggettività e alle doti caratteriali.

Una ricerca condotta coinvolgendo consulenti orientati allo sviluppo delle risorse umane e “cacciatori di teste” (utilizzando un lessico americano ormai in uso anche da noi), ha individuato cinque parole chiave sulle quali si giocano le fondamentali qualità di un buon manager:

LE QUALITÀ’ DEL BUON MANAGER

  1. capacità di superare la fatica di conciliare tutti gli impegni, individuando priorità e saper gestire al meglio il tempo-lavoro;
  2. capacità di generare nuove idee e soprattutto riuscire a concretizzarle, sperimentandole in azienda;
  3. viaggiare, leggere, avere curiosità, interessarsi di cultura, di arte, di attualità;
  4. possedere carisma. Questa è una skill molto importante, da potenziare perché non è una qualità che si possiede totalmente a priori, ma che va costruita, migliorando la capacità di comunicare, di essere autorevoli ma nel contempo intessere rapporti empatici, anche se coltivati in ambito professionale;
  5. I top manager devono sempre più esprimere una leadership accessibile, essere molto presenti in azienda, capaci di influenzare positivamente l’organizzazione e l’intero sistema aziendale.

LINEE DI INTERVENTO

Un bravo professionista deve saper contestualizzare il suo intervento aiutando ad eliminare il gap fra una gestione poco incisiva da parte del manager e le aspettative dell’azienda.

Si tratta di un compito complesso ma ormai molo ricercato perché permette di aumentare, in concreto, il valore delle risorse umane e dell’azienda.

Qui i nostri corsi dedicati al tema che saranno  tutti attagliati alla Vostra specifica realtà con un programma personalizzato da concordare.